09/11/2018

Bando per l’efficienza energetica dell’illuminazione pubblica

Approvate le istanze di finanziamento di 33 comuni nell’ambito della terza e quarta finestra temporaledell’avviso che sostiene interventidi riduzione dei consumi energetici

Altri 33 comuni calabresi beneficeranno delle risorse messe a bando nell’ambito della Prima Linea dell’avviso per il finanziamento di interventi di efficientamento delle reti di illuminazione pubblica. 

Con decreto dirigenziale n.12687 del 7 novembre la Regione Calabria ha approvato, infatti, la graduatoria relativa alla terza e alla quarta finestra temporale di presentazione delle istanze assegnando, nello specifico, oltre 11, 2 milioni di euro a valere sul POR Calabria 2014/2020 per il finanziamento di 33 delle 46 domande pervenute.

A conclusione dell’intero iter valutativo il dipartimento Sviluppo economico - Attività produttive, settore Politiche energetiche, ha ufficializzato gli elenchi relativi alle istanze ammissibili e non ammissibili a contributo e delle istanze finanziate con riferimento alla terza finestra temporale che va dal 18 novembre 2017 al 16 gennaio 2018 e alla quarta finestra temporale collocata tra il 17 gennaio 2018 e 17 marzo 2018

Sale così a 230 il numero di amministrazioni ammesse a finanziamento sul bando che sostiene, con una dotazione finanziaria complessiva di 45 milioni di euro, Comuni e unioni di comuni nell’adozione di soluzioni tecnologiche ad alta efficienza per la riduzione dei consumi energetici negli impianti di illuminazione pubblica.

“Si concretizza il raggiungimento di un altro importante obiettivo – ha dichiarato il presidente della Regione Mario Oliverio – nell’ambito delle misure che abbiamo voluto mettere in campo per sostenere ed incentivare le amministrazioni periferiche nei percorsi di ammodernamento e sostenibilità dei contesti urbani di riferimento. Abbiamo voluto essere protagonisti, accanto ai comuni, di dinamiche virtuose per la crescita e il miglioramento dei territori grazie anche all’utilizzo delle risorse comunitarie e alla realizzazione di interventi che puntino concretamente alla costruzione di una Calabria sempre più moderna e attenta all’ambiente”.