21/04/2017

Horizon 2020

Firmato il decreto di approvazione della prima graduatoria

E’ stato registrato il decreto di approvazione della prima graduatoria dell’avviso pubblico rivolto alle piccole e medie imprese calabresi per il sostegno delle azioni preparatorie per la partecipazione alle “call for proposals” nell’ambito del programma comunitario Horizon2020.

A fronte di un totale di 19 domande di agevolazione pervenute nell’ambito della prima sessione, sono 11 le proposte progettuali ammesse a finanziamento al termine della procedura valutativa delle istanze, che ne ha verificato l’ammissibilità per completezza e regolarità e della documentazione a corredo in base all'ordine cronologico di presentazione.

La contribuzione concessa, in questo step iniziale, corrisponde a circa 130 mila euro. Gli aiuti sono riconosciuti nella forma di contributo in conto capitale nella misura massima del 75% delle spese ammissibili sostenute e per un importo massimo per proposta presentata di: 15 mila euro nel caso in cui il proponente sia capofila del progetto o presenti una proposta progettuale in forma individuale; 7 mila euro nel caso il proponente rivesta il ruolo di partner del progetto.

Il bando, che complessivamente impegna 1,2 milioni a valere sull’Azione 1.2.1 “Azioni di sistema per il sostegno alla partecipazione degli attori dei territori a piattaforme di concertazione e reti” del POR Calabria 2014-2020 , è destinato al finanziamento di attività necessarie a rafforzare le conoscenze e le competenze delle risorse umane delle imprese proponenti, la ricerca di partner di progetto, l’assistenza specialistica per il miglioramento delle proposte, e l’elaborazione di analisi e studi.

Secondo le Traiettorie tecnologiche per Area di innovazione della S3 Calabria le proposte progettuali approvate risultano così suddivise:

- 55% Ict e Terziario innovativo, Ecosistemi digitali anche mediante l’adozione di Internet of Thing;

- 18% turismo e cultura, tecnologia e modelli di co-creazione di nuovi percorsi turistici esperenziali e conoscitivi;

- 18% agroalimentare, rafforzamento della competitività e sostenibilità delle filiere;

- 9% scienze della vita,dispositivi biomedicali, biomeccanica, sistemi e nuove applicazioni mediche e diagnostiche.

Il bando resta aperto per nuove sessioni di finanziamento fino ad esaurimento delle risorse destinate.