25/07/2017

Manifattura Innovativa

Sviluppo delle competenze e rete delle tecnologie al centro dell'incontro della piattaforma tematica Smart Manufacturing

Creazione di una fabbrica diffusa calabrese e potenziamento delle competenze regionali in ottica Industria 4.0: sono stati questi i temi principali dell’incontro dedicato alla piattaforma tematica Smart Manufacturing della S3, che si è tenuto lo scorso 24 luglio nella Cittadella Regionale. Imprenditori del manifatturiero, ricercatori, professionisti e rappresentanti delle associazioni di categoria e dei sindacati si sono confrontati su alcuni dei temi più urgenti e attuali per innovare e trasformare il settore della produzione in un’ottica smart.

Ha aperto i lavori Menotti Lucchetta, Dirigente del Settore Ricerca della Regione Calabria che ha illustrato i bandi già espletati a valere sull’Asse 1 Ricerca e Innovazione e ha anticipato gli avvisi di prossima uscita sui poli di innovazione e il sostegno a startup innovative e spin-off dalla ricerca. Lucchetta ha inoltre sottolineato l’importanza di fare rete tra le imprese e tra imprese e università anche in riferimento al bando del MIUR PON Ricerca e Innovazione pubblicato di recente: la Regione, con questi incontri e con future iniziative, intende facilitare proprio questi processi di interazione. È intervenuto poi Gianluigi Viscardi, Presidente del Cluster Tecnologico Nazionale Fabbrica Intelligente e Presidente di Piccola Industria Confindustria Lombardia, che ha illustrato le traiettorie del Cluster e offerto spunti interessanti sulle condizioni necessarie allo sviluppo di un sistema manifatturiero innovativo, a cominciare dalla crescita delle giovani competenze.

In seguito si sono alternati gli interventi di alcune delle più rappresentative realtà regionali attive in quest’ambito, con l’obiettivo di fornire contributi per lo sviluppo del settore in chiave innovativa, anche attraverso l’aggregazione e la collaborazione con le altre imprese:  Luigi D’Oriano, Direttore General Electric di Vibo Valentia, Francesco Tassone Presidente della Sezione Metalmeccanica di Unindustria Calabria, Luigino Filice dell’Università della Calabria e Riccardo Barberi, Presidente di Calpark. Dopo un primo momento di dibattito con gli operatori regionali presenti, Francesco Tassone e Antonio Mazzei, manager di Fincalabra e CalabriaInnova hanno lanciato la proposta della messa in rete della dotazione tecnologica d’eccellenza nelle imprese calabresi con l’obiettivo della realizzazione di una fabbrica diffusa in Calabria.

L’iniziativa denominata DoTech, al momento in fase iniziale, verrà portata avanti con il supporto di CalabriaInnova insieme a Unindustria Calabria e a tutte le associazioni e gli operatori interessati. Grazie all’integrazione di competenze e risorse disponibili, entro la fine dell’anno sarà dunque progettata e realizzata una mappatura sperimentale per la creazione di un catalogo delle tecnologie più avanzate presenti in Calabria, per incentivare la nascita di network e filiere produttive più competitive. Ha concluso i lavori Paolo Praticò, Dirigente del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria, che ha sottolineato l’importanza nella programmazione 14-20 del lavoro condiviso con gli operatori per dare un indirizzo forte e aperto verso l'innovazione del sistema produttivo della Calabria.