29/11/2018

Conferenza Nazionale sull’educazione ambientale

La Calabria protagonista a Cagliari al meeting “Ninfeas”, per il rilancio del sistema di Informazione ed Educazione Ambientale nazionale

La Regione Calabria ha partecipato a Ninfeas, la Conferenza Nazionale per il rilancio del sistema IN.F.E.A.S. (INFormazione Educazione Ambientale) che si è svolta il 22 e il 23 novembre a Cagliari e che ha visto la partecipazione di oltre 300 operatori provenienti da tutte le regioni italiane. 

Ai saluti di apertura, insieme all’assessore regionale all’ambiente della Sardegna, Donatella Spano, è intervenuta Antonella Rizzo, assessore all’ambiente della Regione Calabria: “La Regione Calabria sente molto il tema dell'educazione ambientale, un settore su cui ha investito parte dei fondi POR e che è stato inserito come uno dei pilastri nella nostra Strategia Regionale dello Sviluppo Sostenibile, in fase di concertazione. Con la Regione Sardegna stiamo portando avanti una strategia di sviluppo del settore molto simile, condividiamo un percorso parallelo che spero possa rappresentare un elemento di forza per il rilancio del sistema INFEAS nazionale”.

La Calabria, inoltre, ha partecipato attivamente ai lavori della Conferenza, coordinando uno dei cinque tavoli tematici. Gabriele Alitto, dirigente regionale del settore Sviluppo Sostenibile Educazione e Formazione Ambientale, ha guidato le attività del gruppo di lavoro dedicato alla partecipazione della rete degli educatori ambientali. 

Le conclusioni dei lavori dei tavoli confluiranno in una proposta di programma operativo nazionale che verrà sottoposta all'attenzione del Ministero dell'Ambiente. Obiettivo generale della conferenza è stato, infatti, quello di conoscere lo stato attuale dei SISTEMI IN.F.E.A., nazionale e regionali, per costruire una prospettiva di rilancio e potenziamento della rete, attraverso il confronto con le diverse Regioni e i Ministeri competenti (MATTM e MIUR).

Il sistema INFEA, infatti, ha un’importanza strategica per la promozione della cultura e dell’economia della sostenibilità in Italia, anche in relazione alla realizzazione della Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile (SNSvS) nel solco di Agenda 2030. L’iniziativa parte dal raggiungimento degli obiettivi della Strategia Europa 2020 che mette l'accento su una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva come mezzo per superare le carenze strutturali dell’economia europea, migliorarne la competitività e la produttività e favorire l’affermarsi di un’economia di mercato sociale sostenibile.