01/09/2020

Lavora Calabria

Pubblicato l’elenco delle domande non ammissibili/non ricevibili relative all’avviso

Con decreto dirigenziale n.8860 del 1 settembre 2020 del Dipartimento Sviluppo Economico e Attività Produttive, la Regione Calabria ha approvato l’elenco delle domande non ammissibili/non ricevibili relative all’avviso pubblico “Lavora Calabria” che prevede l’erogazione di un contributo a fondo perduto, in forma di sovvenzione al pagamento dei salari dei dipendenti, destinato alle Pmi calabresi colpite dalla crisi connessa all’emergenza Covid per scongiurare possibili licenziamenti.

Le imprese richiedenti l’aiuto - le cui istanze siano state ritenute non ammissibili/non ricevibili dalla Commissione di Valutazione appositamente nominata - potranno avanzare al soggetto gestore della misura, Fincalabra Spa, motivata istanza di revisione in autotutela entro il termine di 30 (trenta) giorni a decorrere dalla pubblicazione del presente decreto sul portale Calabria Europa.

L’amministrazione regionale, con medesimo decreto, dispone altresì la possibilità per le imprese escluse/non ammissibili a finanziamento di proporre ricorso al TAR di Catanzaro entro 60 giorni dalla pubblicazione sul portale regionale Calabria Europa e/o sul BURC o dalla sua piena conoscenza se antecedente alla pubblicazione, oppure di proporre ricorso straordinario al Presidente della repubblica nel termine di 120 giorni dalla pubblicazione o piena conoscenza del presente decreto.

Il decreto e l’elenco delle domande sono consultabili tra gli allegati della pagina dedicata all’avviso “Lavora Calabria” accessibile tramite il link sottostante.