27/10/2021

Programma Grecia-Italia 2021-2027

La Regione Calabria partecipa al 6° comitato di programmazione di Atene

Si è tenuto giovedì 21 ottobre il 6th Programming Committee Meeting del programma Interreg V- A Grecia-Italia 2021-2027, la nuova edizione del programma di Cooperazione Transfrontaliera tra Grecia e Italia cofinanziato dall'Unione Europea e finalizzato a sviluppare progetti e azioni pilota per creare nuove politiche, prodotti e servizi per migliorare la qualità della vita dei cittadini.
 
Grecia e Italia sono due paesi vicini con un passato ricco e comune, con più di 25 anni di esperienza di cooperazione, a partire dal 1990 fino ad oggi. Strategicamente, il programma intende migliorare l'innovazione in una serie di campi come la crescita blu, il turismo e la cultura, l'agroalimentare e le industrie culturali e creative.
 
La Regione Calabria partecipa alla nuova edizione del Programma grazie ad una lunga attività di negoziazione iniziata già nel 2018 e che ha avuto l’obiettivo di sottoporre nel tempo all’attenzione della Commissione Europea, dell’Agenzia di Coesione, delle Regioni partecipanti e del Governo Centrale l’importante aderenza dei territori calabresi a questo tipo di Programma. La candidatura della Regione Calabria è stata accettata e ufficializzata nei mesi scorsi grazie alle evidenti affinità del contesto regionale calabrese nei confronti di quello greco, un insieme ampio di similarità economiche, territoriali, culturali, ambientali e turistiche.
 
L’incontro del comitato di programmazione, tenutosi in presenza ad Atene e in conferenza virtuale su piattaforma digitale e a cui ha partecipato Nicola Mayerà, responsabile di servizio del settore competente “Programmazione - Cooperazione - Capacità istituzionale e progetti strategici”, ha permesso di far proseguire la revisione delle linee strategiche del nuovo programma, finalizzata alla presentazione di una nuova bozza di documento generale che possa permettere il vero e proprio avvio delle attività entro fine anno.
 
Tra i temi discussi durante il meeting, la distribuzione del budget previsto per assi prioritari e obiettivi specifici, su cui l’Italia è intervenuta per richiedere un maggiore sforzo di capitali sull’Asse 1 “Cooperazione rafforzata per un'area GR-IT più competitiva e intelligente”. L’analisi di contesto condotta sui territori partner ha infatti evidenziato come il territorio calabrese sia tra quelli emergenti nel campo dell’innovazione, una condizione che ha portato la Regione Calabria a richiedere uno spostamento di budget sulle azioni inerenti a questo tema di cui il Programma potrà farsi portatore. Si tratta di opportunità importanti per la crescita delle imprese calabresi che potranno portare a ricadute interessanti anche nei settori sanità, turismo e agri-food, in linea con quanto già promosso in seno alle traiettorie della S3 – Strategia di Specializzazione Intelligente.
 
Un secondo tema affrontato è stato quello della distribuzione delle cosiddette “antenne” di programma, ovvero i punti di contatto regionali con gli enti e le imprese del territorio, che serviranno come punto di informazione, help desk e sportello di monitoraggio dei progetti calabresi del Programma.
Le interlocuzioni avvenute durate il meeting hanno permesso alla Regione Calabria di ottenere due antenne: oltre alla sede regionale centrale di Catanzaro infatti, anche la sede del Consiglio Regionale a Reggio Calabria.
Si tratta di un risultato importante che garantirà non solo una migliore gestione condivisa su un territorio così vasto, ma anche la possibilità di un maggior impulso alla legislazione sui programmi europei.
 
Il Programma Grecia-Italia 2021-2027 fonda su tre assi prioritari la sua azione di cooperazione tra i due paesi:
  • Priorità 1: Cooperazione rafforzata per un'area GR-IT più competitiva e intelligente
  • Priorità 2: Cooperazione rafforzata per un'area GR-IT più verde ea basse emissioni di carbonio
  • Priorità 3: Cooperazione rafforzata per un'area GR-IT più sociale e inclusiva
La cooperazione transfrontaliera tra Grecia e Italia si è consolidata negli anni. Con la nuova edizione, l'area del programma è stata ampliata collegando le attuali undici (11) unità regionali in Grecia e undici (11) province in Italia. In particolare, copre:
tre (3) regioni greche:
  • Regione della Grecia occidentale, tra cui: Aitoloakarnania, Achaia, Ileia;
  • Regione delle Isole Ionie, comprendente: Zante, Kerkyra, Cefalonia, Lefkada; e
  • Regione dell'Epiro, comprendente: Arta, Thesprotia, Ioannina, Preveza;
Tre (3) Regioni italiane:
  • Regione Puglia, comprendente: Foggia, Bari, Brindisi, Lecce, Barletta-Andria-Trani (BAT) e Taranto;
  • Regione Basilicata: Matera;
  • Regione Calabria, comprendente: Catanzaro, Cosenza, Crotone e Reggio Calabria.
 
L'area del Programma riguarda la parte meridionale dell'Unione Europea e copre una territorio di 59.950,83 km2 con una popolazione totale di 7,1 milioni di abitanti.