04/07/2017

Bando illuminazione pubblica

Le istanze potranno essere inoltrate sulla piattaforma telematica dal 20 luglio

ll Dipartimento Sviluppo Economico comunica che è stato pubblicato sul Burc il decreto num. 6868 del 27.06.2017 di approvazione dell’“Avviso pubblico per il finanziamento di interventi di efficientamento delle reti di illuminazione pubblica dei comuni” che fissa modalità e termini di presentazione delle istanze. Il decreto apporta modifiche al testo del bando (già approvato con precedente D.D. n. 3917 del 12.04.2017).

Le domande di ammissione al contributo, rivolto ai Comuni calabresi ed alle Unioni dei Comuni per l’adozione di soluzioni tecnologiche ad alta efficienza per la riduzione dei consumi delle reti di illuminazione pubblica, dovranno essere compilate esclusivamente on line (previa registrazione) nella sezione dedicata sul sito Calabria Europa, sottoscritte digitalmente e inviate mediante procedura telematica a decorrere dalle ore 8:00 del 20 luglio 2017.

Il termine di presentazione delle istanze (comprensivo del periodo di sospensione dal 1° al 31 agosto previsto dalla l.r. n. 3/2009) è fissato:

 - per la Prima Linea di Intervento dalle ore 8:00 del 20 luglio 2017 alle ore 20:00 del 16 gennaio 2018;

- per la Seconda Linea di Intervento dalle ore 8:00 del 20 luglio 2017 alle ore 20:00 del 18 settembre 2017.

 Al solo fine di consentire all’utenza la familiarizzazione con la piattaforma telematica e di provare il caricamento dei dati richiesti in sede presentazione dell’istanza, la piattaforma sarà attiva in modalità di prova da giorno 10 luglio 2017 ore 8:00 a giorno 18 luglio 2017 ore 20:00. Tutti i dati inseriti a sistema in tale fase, compresi quelli di registrazione, verranno cancellati prima dell’apertura del termine di presentazione delle istanze.

Il decreto oltre a fissare la data di avvio approva, inoltre, la versione finale dell'avviso che, con una dotazione finanziaria complessiva pari a 35 milioni di euro, consentirà alle amministrazioni comunali di finanziare interventi che riguardano: il risparmio energetico, l’adeguamento tecnologico, la telegestione e l’automazione nonchè l’evoluzione tecnologica per l'erogazione di servizi "orientati alle smart cities".