07/08/2017

Area marina protetta “Capo Rizzuto”

In pre-informazione un avviso per tutelare habitat e specie

 

È stato pubblicato un nuovo avviso dalla Regione Calabria, in attuazione dell’asse 6 del Por 2014-2020, volto al finanziamento di interventi per tutelare gli habitat e le specie della Rete Natura 2000 presenti nell’Area marina protetta “Capo Rizzuto”.

In preinformazione sul sito regionale Calabria Europa, al bando possono presentare proposte per realizzare interventi le associazioni ambientaliste, senza fine di lucro e che non esercitano attività economica, con comprovata esperienza nel settore della tutela ambientale antecedente alla data della pubblicazione dell’avviso pubblico.

L’area marina protetta ‘Capo Rizzuto’ – afferma il Presidente della Regione, Mario Oliverio –è un tesoro da custodire e da valorizzare. Sosteniamo concretamente il prezioso lavoro delle associazioni ambientaliste nella diffusione di buone pratichecome la rimozione di rifiuti dal mare e la salvaguardiadelle specie protette, con l’obiettivo ulterioredi sensibilizzare i cittadini attraverso azioni concrete e tangibili. Dopo l’azione rivolta alle aree protette e alle riserve naturali dei parchi, continuiamo ad investire sulla tutela delle nostre bellezze paesaggistiche.”

L’avviso ha una dotazione finanziaria di 300 mila euroe sostiene misure per la tutela degli habitat e delle specie della Rete Natura attraversoquattro tipologie di intervento:

  • Azioni per la rimozione straordinaria dei rifiuti sui fondali e sui SIC Costieri dell’Area Marina Protetta (AMP);
  • Azioni concrete a sostegno di specie ed habitat presenti all’interno delle aree Natura 2000 dell’AMP “Capo Rizzuto”;
  • Realizzazione strutture di ripopolamento per la tutela degli habitat e specie marine dell’AMP;
  • Azioni integrate a sostegno del Centro Recupero Tartarughe Marine (CRTM)/Aquarium dell’AMP “Capo Rizzuto”.

 

Il contributo massimo concedibile per ogni progetto a valere sulle prime tre azioni è di 60 mila euro. Esclusivamente per la tipologia di intervento a sostegno del Centro recupero Tartarughe marine e dell’Aquarium il contributo massimo concedibile per ogni progetto è di 120 mila euro.

L’intensità del contributo pubblico concedibile è pari al 100% delle spese ammissibili.

Sono ammissibili al finanziamento soltanto le spessostenute a partirdal giorno successivo alla presentazione della domanda che devono essere strettamente commisurate allo svolgimento delle attività previste. Le tipologie di spese ammissibili, come meglio specificato nell’avviso, riguardano investimenti, personale interno o personale contrattualizzato per la realizzazione del progetto, acquisizione di servizi da parte di terzi.

L'avviso pubblico è in preinformazione nella pagina dedicata, su Calabria Europa, per consentire ai soggetti interessati di prenderne adeguata visione prima della pubblicazione ufficiale.