09/04/2018

Bando Dote lavoro e Garanzia giovani

Conferenza stampa in Cittadella

Il Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio ha tenuto stamane una conferenza stampa, nella Sala oro della Cittadella regionale, per presentare i nuovi bandi, a valere sul POR Calabria FESR FSE 2014-2020, "Dote lavoro ed Inclusione Attiva" e "Garanzia Giovani".

Durante l'incontro - a cui hanno preso parte il dirigente Generale del dipartimento Lavoro, Formazione e Politiche Sociali, Fortunato Varone e il dirigente del settore Mercato del lavoro, Servizi per l'impiego, Politiche attive e passive, Ammortizzatori sociali, Roberto Cosentino – sono state illustrate le caratteristiche e gli obiettivi dei bandi promossi dalla Regione per contrastare la disoccupazione in Calabria e sostenere l'inserimento ed il reinserimento nel mercato del lavoro dei disoccupati, delle persone con disabilità e di quelle maggiormente vulnerabili attraverso un'offerta personalizzata di strumenti di politica attiva.

“Si tratta  – ha spiegato il Presidente Oliverio - di due misure importanti per l'inserimento dei disoccupati nel mercato del lavoro, nell'ambito di un pacchetto ancora più ampio che la Regione Calabria sta mettendo in campo. Oggi presentiamo due bandi che si rivolgono da un lato ai giovani sotto i 29 anni e dall'altro agli over 30. Sulla misura Garanzia Giovani ci sono risorse complessive per 89 milioni tra fondo sociale europeo e risorse nazionali, mentre su Dote Lavoro l'investimento è pari 66 milioni. Tutte le procedure saranno digitali e anche le spettanze dei lavoratori, grazie a una convenzione apposita con l'Inps che diventa così il soggetto erogatore, saranno a cadenza mensili. Queste come le altre misure che stiamo attivando – ha aggiunto Oliverio – sono concertate con le forze sociali e più in generale con il partenariato. Nei prossimi giorni presenteremo altre iniziative per quanto concerne il lavoro. La prima, su cui siamo in un fase ormai di definzione, è un bando rivolto all'alta formazione per nuovi mille agenti digitali. Nonostante siano due anni che la Calabria registra un trend positivo di nuovi occupati, siamo ancora lontani dai livelli pre-crisi del 2007. Ma dobbiamo insistere e migliorare il sistema di inserimento al lavoro dei giovani, di chi ha perso il lavoro e dei soggetti svantaggiati. Perchè una regione che perde le proprie energie migliori è una regione che tende a perire. Voglio  però ricordare – ha concluso Oliverio – che l'ultima programma di Garanzia Giovani ha raggiunto il risultato di circa il 20% degli occupati: su 8653 tirocini, 1388 sono state le assunzioni a tempo indeterminato”. Secondo  il dirigente del settore Roberto Cosentino “un ruolo importante per quanto riguarda le nuove misure presentate sarà svolto dai centri dell'impiego e dai soggetti accreditati. Stiamo costruendo percorsi di responsabilità condivisi anche per evitare le storture del passato e imprimere l'accelerazione giusta alle politiche attive del lavoro”.

Anche il Dirigente generale Varone ha sottolineato lo sforzo che i dipartimenti regionali stanno mettendo in campo per partire con il piede giusto: “Nei prossimi giorni, precisamente dal 18 al 20 aprile, dopo la firma delle convenzioni con i soggetti accreditati, avremo degli incontri sulla piattaforma definita e la gestione digitale delle domande, per superare qualsiasi condizione di difficoltà e iniziare bene, insieme, un percorso virtuoso.