La Regione Calabria incontra le organizzazioni del terzo settore

Confronto sulle misure del POR Calabria 2014-2020


La Regione Calabria incontra le organizzazioni del terzo settore

 Si è tenuto ieri un proficuo momento di confronto con  le organizzazioni del terzo settore sulle misure del POR Calabria FESR FSE 2014/2020 che vedono un loro coinvolgimento nell’attuazione delle politiche di inclusione sociale  e per lo sviluppo dell’economia sociale.

Al centro del confronto il set delle azioni previste dal Programma e gli aspetti di natura procedurale in ordine alle modalità di accesso ai benefici, sia per la parte infrastrutturale finanziata dal FESR che per la componente dei servizi alle persone sostenuta dalle risorse del Fondo sociale europeo.

 

E’ stato posto l’accento sul modello di governance dei processi che l’amministrazione regionale sta adottando attraverso la definizione di piani di azione per ambiti tematici che definiscono il quadro delle risorse messe a disposizione, le modalità e i criteri di selezione dei progetti, il crono programma delle varie fasi di realizzazione e individuano le strutture regionali responsabili delle attività. Uno strumento già stato adottato per gli interventi nel campo dell’innovazione e ricerca scientifica e della competitività delle imprese, che verrà presto esteso anche ad altri settori. Un modello di questo tipo consente di monitorare lo stato di avanzamento delle attività e di individuare tempestivamente ritardi, criticità e responsabilità in maniera trasparente e accessibile.

Si è condiviso l’obiettivo di attivare un confronto stabile sulle strategie per l’attuazione delle azioni, in continuità con il metodo già adottato nella fase di programmazione, al fine di garantire l’aderenza con le istanze sociali del territorio e i fabbisogni dallo stesso espressi, all’interno del quadro normativo di riferimento in relazione alle varie tipologie di intervento.