10/12/2020

Viaggia Calabria

Covid, approvati gli esiti della valutazione delle domande: 60 pmi ammesse al finanziamento previsto dalla misura per mitigare l’emergenza Covid-19

Sono 60 le agenzie di viaggio per un impegno finanziario di 510 mila euro a beneficiare dei contributi a fondo perduto previsti dalla misura della Regione Calabria al fine di contrastare gli effetti economici dell’emergenza Covid-19 sulle PMI.

Il Dipartimento Lavoro, Sviluppo economico, Attività produttive e Turismo con il decreto dirigenziale n. 12926 del 07/12/2020 ha infatti approvato, preso atto dell’attività della commissione di valutazione, l’elenco delle istanze risultanti ammissibili, ammesse con riserva e non ammesse al finanziamento previsto dall’Avviso pubblico denominato “Viaggia Calabria”.

“La misura messa a disposizione offre un sostegno concreto – ha detto l’assessore al Lavoro, Sviluppo economico e Turismo Fausto Orsomarso – alle imprese che esercitano attività di agenzia di viaggi, settore fortemente colpito dall’emergenza Covid. Si intende scongiurare la chiusura di molte attività che rappresentano una realtà produttiva così importante e strategica per l’economia della regione. L’operazione si inserisce nel più ampio quadro di strumenti messi in campo dalla Regione per fronteggiare, più in generale, la crisi dell’intero comparto turistico. Iniziative che intendono accompagnare – ha aggiunto – le imprese ad uscire dalla situazione di sofferenza economica effetto della crisi e che, inoltre, hanno tento conto dei suggerimenti provenienti dai rappresentanti delle categorie produttive”.

L’approvazione degli esiti della valutazione non costituisce, comunque, concessione degli aiuti individuali alle imprese. Con successivo decreto, da adottare dopo la registrazione del regime di aiuti e degli aiuti individuali sul Registro Nazionale Aiuti di Stato e l’espletamento delle connesse verifiche, si procederà alla concessione provvisoria degli aiuti a favore dei soggetti la cui domanda è stata valutata ammissibile.

Al decreto sopracitato è possibile proporre ricorso al Tar di Catanzaro entro 60 giorni dalla pubblicazione sul sito regionale Calabria Europa e/o sul Burc o dalla sua piena conoscenza se antecedente alla pubblicazione o ricorso straordinario al Presidente della Repubblica nel termine di 120 giorni dalla pubblicazione o piena conoscenza del presente decreto.

Nella pagina dell’avviso, al link in basso, è consultabile il decreto e la documentazione correlata.