10/04/2020

Riparti Calabria, Indennità di inclusione sociale

Misura una tantum a sostegno dei destinatari delle politiche attive promosse dalla Regione Calabria

La Giunta regionale ha assunto un importante provvedimento a favore dei disoccupati inseriti nei percorsi di politiche attive del lavoro e di inclusione sociale della Regione Calabria che, a causa della sospensione delle attività determinata dall’emergenza epidemiologica Covid-19 e della relativa indennità mensile riconosciuta, siano temporaneamente impossibilitati a provvedere alle primarie necessità dei nuclei familiari di appartenenza.

Su proposta dell’Assessore al Welfare Gianluca Gallo e dell’Assessore al Lavoro Fausto Orsomarso l’esecutivo guidato dal Presidente Jole Santelli ha dato indirizzo, con delibera n.43 del 9 aprile 2020, al Dipartimento “Lavoro, Formazione e Politiche Sociali” di realizzare misure di inclusione sociale a sostegno dei destinatari delle politiche attive promosse dalla Regione Calabria, attraverso l’erogazione di una indennità, da corrispondere una tantum, quale rimborso di spese sostenute, a favore di soggetti che versino in situazioni di forte disagio economico e sociale e che siano esclusi dalla fruizione di altre forme di sostegno pubblico (tra cui le misure straordinarie per l’emergenza previste dal Governo centrale o dalla Giunta).

La delibera, inoltre, fornisce indirizzo al Dipartimento “Programmazione Comunitaria” e al Dipartimento “Programmazione Nazionale” a procedere per le rispettive competenze all’integrazione e/o alla riprogrammazione dei piani e dei programmi finanziati a valere su risorse nazionali ed europee POR - PAC 2014/2020 e PAC 2007/2013 al fine di allocare le necessarie risorse atte a finanziare la misura nel limite massimo di 3,5 milioni di euro.

Con questo intervento, che si inserisce nel complesso di misure "Riparti Calabria" volte a mitigare le ripercussioni economiche e le condizioni di disagio sociale derivanti dalle misure di contrasto e di contenimento alla diffusione del Covid -19, l’amministrazione regionale intende andare incontro alle categorie di soggetti più bisognose, che attualmente non beneficiano di altre forme di sostegno pubblico, proprio per impedire l’aggravarsi di situazioni di fragilità esistenti e il sorgere di nuove fasce di povertà.

Il sostegno è rivolto esclusivamente a destinatari degli avvisi della Regione Calabria riportati nella premessa della delibera di giunta che è possibile consultare integralmente dal link sottostante.