Progetto Uffici di Prossimità

Stato del bando : pubblicazione


Nome Dott. Italo Paparazzo
Telefono -
Email ufficidiprossimita@regione.calabria.it
Dipartimento Responsabile Programmazione Unitaria
Dirigente di Settore Dott.ssa Ersilia Amatruda
Progetto Uffici di Prossimità

Obiettivo

A seguito dell’adesione al progetto complesso Uffici di prossimità (UDP) promosso dal Ministero della Giustizia con una nota del 10/07/2019 - a valere sull’Asse I FSE (O.T. 11 – Azione 1.4.1) del Programma Operativo Nazionale “Governance e Capacità istituzionale 2014/2020” - la Regione Calabria lancia una manifestazione di interesse rivolta ai Comuni, anche in forma associata e Unioni di Comuni della regione, al fine di attivare presso le loro sedi gli Uffici di prossimità che consentiranno di delocalizzare alcune attività prima fornite esclusivamente dagli uffici giudiziari e che incidono direttamente sulla qualità della vita delle persone.

Il progetto complesso mira, infatti, al rilancio dei territori e al complessivo miglioramento dell’efficienza dell’azione amministrativa, individuando le Regioni quali enti beneficiari, cui viene affidato il compito di selezionare le zone territoriali interessate alla istituzione degli Uffici di Prossimità.

In Calabria l’intervento è finalizzato a creare una nuova prospettiva verso la Giustizia di prossimità che prevede la presenza sul territorio di nuovi punti di contatto e accessi al sistema Giustizia specialmente nei territori interessati dalla revisione delle circoscrizioni giudiziarie e nell'ambito della Volontaria Giurisdizione;  a promuovere un servizio-giustizia più vicino al cittadino e alle fasce deboli in collaborazione con i Tribunali anche grazie a sistemi informatici in grado di trasmettere i ricorsi e le istanze dagli Uffici di Prossimità ai Tribunali;  a offrire centri di orientamento ed informazione diffusi sul territori.

Gli Uffici di prossimità saranno interessati da una forte azione di innovazione tecnologica, anche attraverso un supporto qualificato all’informatizzazione e alla telematizzazione.

Nell’ottica della promozione di un sistema giustizia più vicino ai cittadini, capace di semplificare e ottimizzare il loro rapporto con gli uffici giudiziari, lo strumento rivolto ai Comuni ha, dunque, come obiettivi principali: la realizzazione di attività volte ad orientare, informare e dare consulenza sulle forme di protezione giuridica anche attraverso la distribuzione di materiale informativo; dare supporto nella redazione degli atti che le parti (e gli ausiliari del giudice) possono redigere senza l’ausilio di un legale; inviare telematicamente atti agli uffici giudiziari.

Progetto Uffici di Prossimità

Beneficiari

Possono aderire alla manifestazione di interesse i Comuni, le Unioni dei Comuni e i Comuni in forma associata, potenzialmente interessati ad attivare gli Uffici di Prossimità sul territorio regionale e individuare le sedi dei punti di accesso. Gli Uffici di Prossimità si avvarranno dei profili professionali in forza presso l’amministrazione comunale e all’interno del normale contesto delle risorse già disponibili.

I beneficiari dovranno garantire, per ogni Ufficio di prossimità, un adeguato periodo di apertura, pari ad almeno un giorno alla settimana all’avvio della sperimentazione, con l’impegno di valutare l’estensione del servizio per il raggiungimento del target medio regionale di 120 giorni di apertura all’anno.

Progetto Uffici di Prossimità

Adesione alla manifestazione di interesse

Le candidature dovranno essere presentate entro il 16 maggio, 20 giorni dalla data di pubblicazione sul sito Calabria Europa dell’Avviso pubblico inviando esclusivamente il modello di adesione alla manifestazione al seguente indirizzo di posta elettronica certificata:
dipartimento.programmazione@pec.regione.calabria.it. Le adesioni dovranno essere firmate digitalmente dal legale rappresentante dell’ente o da un suo delegato appositamente individuato, o nel caso di Comune in forma associata dal rappresentante legale o da un suo delegato dell’Ente capofila.

La partecipazione in forma singola da parte di un Comune esclude la possibilità di partecipare in forma associata.

Progetto Uffici di Prossimità

Servizi messi a disposizione dalla Regione

La Regione Calabria, a seguito dell’accesso al finanziamento del PON assicurerà:

  • l’allestimento degli UDP individuati mediante l’acquisizione di beni mobili, strumentali e arredi;
  • la formazione degli operatori dei Comuni e delle Unioni di Comuni addetti agli Uffici di Prossimità;
  • l’infrastrutturazione informatica per il corretto funzionamento dei software trasferiti a seguito della modellizzazione;
  • l’implementazione di un help desk;
  • la promozione e comunicazione dei servizi offerti dagli Uffici di Prossimità alla cittadinanza;
  • la governance ed il coordinamento da parte regionale.

Progetto Uffici di Prossimità

Valutazione

La valutazione delle domande di partecipazione dei Comuni e/o dei Comuni in forma associata, ovvero Unione dei Comuni verrà effettuata secondo i seguenti criteri:

  1. soppressione a seguito della riforma operata con i Decreti legislativi n. 155 e n. 156 del 2012 di uno o più uffici giudiziari competenti per il territorio del Comune e dei Comuni associati;

  2. distanza tra il Tribunale territorialmente competente per il territorio comunale e la sede del Comune o del Comune più lontano nel caso di Comuni associati;

  3. numero di residenti nel territorio comunale o numero complessivo dei residenti per quelli in forma associata;

  4. difficoltà di accesso agli uffici giudiziari dal punto di vista geografico e per la conformazione del territorio urbano di riferimento e, inoltre, per l’assenza di collegamenti pubblici diretti o di altri fattori esplicitamente indicati.

Progetto Uffici di Prossimità

Informazione e contatti

ufficidiprossimita@regione.calabria.it

News Data

Progetto Uffici di Prossimità

Pubblicata la manifestazione d’interesse rivolta ai Comuni e Unioni di Comuni calabresi nell’ambito del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014/2020
27/04/2021 Leggi