Bando Raccolta Differenziata per i Piccoli Comuni

Asse: 6 / Azione: Azione 6.1.2 /

Stato del bando : pubblicazione


Una Calabria più bella e attrattiva

Nome Ing. Antonio Augruso
Telefono 0961/857229
Email antonio.augruso@regione.calabria.it rifiuti.ambienteterritorio@pec.regione.calabria.it
Dipartimento Responsabile Ambiente e Territorio
Dirigente Generale Dott.ssa Orsola Reillo
Dirigente di Settore Ing. Antonio Augruso - Settore 8: Rifiuti
Bando Raccolta Differenziata per i Piccoli Comuni

Obiettivi

La Regione Calabria intende potenziare la raccolta differenziata su tutto il territorio regionale estendendo l’erogazione dei fondi europei anche ai Comuni calabresi con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti.

Bando Raccolta Differenziata per i Piccoli Comuni

Beneficiari

I 324 Comuni calabresi con popolazione inferiore ai  5.000 abitanti, che possono partecipare anche in forma associata a patto che questa sia già stata istituita al momento della domanda di partecipazione.

Bando Raccolta Differenziata per i Piccoli Comuni

Stanziamento

Le risorse a disposizione ammontano a € 10.316.900,00.

Bando Raccolta Differenziata per i Piccoli Comuni

Tipologia di interventi ammessi

Sono ammessi gli interventi di implementazione di sistemi di raccolta differenziata, riguardanti:
  • riorganizzazione e/o completamento/potenziamento dei servizi di raccolta differenziata
  • avvio dei servizi di raccolta differenziata

Bando Raccolta Differenziata per i Piccoli Comuni

Intensità del contributo

Il contributo massimo concedibile non potrà essere superiore a 26 euro per abitante servito dall’intervento proposto a finanziamento. Tale contributo potrà essere incrementato sulla base dei seguenti fattori:

  • Flusso turistico → dati elaborati dal Dipartimento Turismo
    • inferiore al 10%: nessun incremento
    • tra il 10% e il 20%: incremento del 10%
    • superiore al 20% e sino al 40%: incremento del 15%
    • superiore al 40% e sino al 60%: incremento del 20%
    • superiore al 60%: incremento del 25%
  • Flusso migratorio → dati certificati dalle Prefetture
    • inferiore al 5%: nessun incremento
    • tra il 5% e il 10%: incremento del 15%
    • superiore al 10% e sino al 20%: incremento del 20%
    • superiore al 20%:incremento del 25%

 

Bando Raccolta Differenziata per i Piccoli Comuni

Tempi e obiettivi

Il beneficiario dovrà assicurare il raggiungimento del livello di raccolta differenziata di almeno il 65% entro il termine massimo del 31.12.2020. L’effettivo raggiungimento degli obiettivi sarà oggetto a verifica da parte della Regione Calabria.


Bando Raccolta Differenziata per i Piccoli Comuni

Spese ammissibili

La tipologia di spese ammissibili è funzione della modalità di affidamento prescelto per la realizzazione dell’intervento:
  • affidamento in house
    • spese per investimenti
    • spese per il servizio
  • autoprestazione del servizio in amministrazione diretta
    • spese per investimenti
  • affidamento a terzi del servizio o di forniture
    • costi di realizzazione
    • costi della fornitura
    • pubblicità dei bandi di gara
    • commissioni giudicatrici
    • personale interno
    • progettisti esterni
    • attività tecnico-amministrative
    • IVA se non recuperabile
 

Le spese sono considerate ammissibili entro limiti definiti nei dettagli del bando.


 

Bando Raccolta Differenziata per i Piccoli Comuni

Domanda

I progetti dovranno essere presentati a mezzo di raccomandata A/R del servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata, o consegnati  a mano a decorrere dal 20° giorno successivo a quello di pubblicazione del disciplinare sul BURC.
 

Con decreto n. 13906 del 7 dicembre il termine ultimo di presentazione delle domande di partecipazione è fissato alle ore 12:00 del 15 gennaio 2018

News Data

Bando Raccolta differenziata piccoli comuni

Proroga termine avviso
11/12/2017 Leggi

Bando raccolta differenziata piccoli comuni

Pubblicata sul Burc la versione definitiva del bando
19/09/2017 Leggi

Bando Raccolta Differenziata per i Piccoli Comuni

In pre-informazione l’avviso da 11 milioni di euro per il potenziamento dei servizi nei comuni con una popolazione inferiore ai 5 mila abitanti
03/08/2017 Leggi