A scuola di inclusione

Interventi multidisciplinari di sostegno agli studenti, finalizzati a contrastare gli effetti del COVID-19 e l’integrazione e inclusione scolastica degli allievi con Bisogni Educativi Speciali (BES)


Conclusione

Asse: 12 /
Azione: 10.1.1 /
Fondo: FSE

A scuola di inclusione


Obiettivi

Obiettivi

La Regione Calabria sostiene la sperimentazione di percorsi educativi e formativi multidisciplinari di sostegno agli studenti, prioritariamente a quelli con Bisogni Educativi Speciali (BES), per prevenire il rischio di abbandono prematuro della scuola, anche in seguito agli effetti della pandemia da COVID-19, al fine di favorire l’integrazione e l’inclusione scolastica.

Obiettivo dell’iniziativa è aumentare il sostegno agli studenti con fragilità, potenzialmente più soggetti al rischio di abbandono prematuro, anche e soprattutto in seguito agli effetti della pandemia in atto, attraverso la realizzazione di percorsi che favoriscano l’inserimento attivo a scuola degli alunni con Bisogni Educativi Speciali (BES), certificabili e non certificati, attraverso attività dirette agli studenti, alle loro famiglie ed ai docenti per il superamento e la rimozione di tutti gli ostacoli di apprendimento e di partecipazione.

Il presente Avviso trova inquadramento nell’ambito dell’Asse 12 – Istruzione e formazione – del POR FESR-FSE Calabria 2014/2020, Azione 10.1.1 – Interventi di sostegno agli studenti caratterizzati da particolari fragilità, tra cui le persone con disabilità.

Beneficiari

Beneficiari

Possono presentare domanda di partecipazione le Istituzioni Scolastiche statali della regione Calabria nei seguenti gradi: scuole primarie, scuole secondarie di primo grado e di secondo grado. Le scuole potranno partecipare sia in forma singola che in forma associata.

Le Istituzioni scolastiche statali che decideranno di realizzare l’intervento in forma associata come Reti di Istituzioni scolastiche, dovranno utilizzare e compilare la “Dichiarazione di impegno alla sottoscrizione dell’Accordo di Rete”, secondo l’Allegato 1.a) all’Avviso. La costituzione in Rete si attua attraverso specifico Accordo di Rete tra le Istituzioni scolastiche esistenti nell’anno scolastico 2020/2021.

Ciascuna Istituzione scolastica potrà presentare una sola proposta progettuale, sia essa in forma singola o in forma associata. È possibile prevedere nel progetto partenariati e collaborazioni con amministrazioni locali, associazioni, fondazioni, enti del terzo settore, università, centri di ricerca, operatori qualificati, reti già presenti a livello locale, etc, in qualità di sostenitori a titolo gratuito dell’intervento.

Destinatari

Destinatari

Gli studenti delle scuole primarie e delle scuole secondarie di primo e secondo grado. Prioritariamente, le attività sono destinate agli studenti così individuati:

  • studenti con certificazione di disabilità (ex Legge n. 104/92);
  • studenti con diagnosi da disturbo specifico di apprendimento (Legge 170/2010);
  • studenti con svantaggio socio-economico-linguistico-culturale, non certificato (D.M. 27/12/2012 e C.M. 06/03/2013);
  • studenti con disagio relazionale-comportamentale, non certificato (D.M. 27/12/2012 e C.M. 6/03/2013);
  • studenti con difficoltà di apprendimento non certificate (D.M. 27/12/2012 e C.M. 6/03/2013);
  • studenti in situazioni di grave vulnerabilità e con PdP (Piano didattico Personalizzato).

Sono destinatari dello strumento anche il personale scolastico e i docenti di qualsiasi classe di insegnamento delle scuole partecipanti all’Avviso. Gli studenti destinatari delle attività saranno individuati sulla base dei criteri di selezione stabiliti dall’Istituzione scolastica beneficiaria, con apposito Avviso ad evidenza pubblica.

Contributo concedibile

Contributo concedibile

L’aiuto è concesso nella forma di una sovvenzione nella misura del 100% dei costi sostenuti, sulla base di una procedura valutativa a sportello. Il contributo massimo ammissibile per ciascuna proposta progettuale di intervento è pari, per due annualità (a.s. 2021/2022 e a.s. 2022/2023), a € 170.272,20.

Attività ammissibili

Attività ammissibili

Lo strumento prevede la realizzazione di percorsi educativi e formativi integrati di supporto agli studenti, con Bisogni Educativi Speciali (BES) certificati e non, potenzialmente più soggetti al rischio di abbandono prematuro, anche e soprattutto in seguito agli effetti della pandemia da COVID–19 in atto. Ciascuna proposta dovrà prevedere un’articolazione su due annualità distinte (a.s. 2021/2022 e a.s. 2022/2023) ed essere necessariamente articolata nei seguenti tre percorsi:

a) Percorsi di sostegno didattico;b) Percorsi di ascolto e supporto psicologico;c) Formazione docenti.

Dotazione finanziaria

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria disponibile per l’attuazione dell’Avviso è pari a € 25.000.000,00 (venticinquemilioni di euro).

Domanda

Domanda

La domanda, compilata secondo il modulo allegato all’Avviso, dovrà essere firmata digitalmente dal legale rappresentante del soggetto richiedente il contributo (Soggetto proponente o Capofila della Rete) e inviata entro 30 giorni a partire dal giorno successivo alla data di pubblicazione dell’avviso sul BURC, ovvero entro il 24 luglio 2021.

Il Dipartimento Istruzione e Cultura con il decreto n. 7520 del 20/07/2021 ha differito al 15 settembre 2021 il termine per la presentazione delle domande di partecipazione.

Tutti i progetti, per cui sarà presentata domanda di partecipazione, dovranno concludersi entro il 31 maggio 2023 e la documentazione finale di progetto dovrà essere presentata entro 60 giorni dalla data di completamento dell’iniziativa.

Valutazione

Valutazione

L’iter valutativo sarà a sportello ovvero si concluderà a seguito della verifica dell’ammissibilità ed eleggibilità delle domande di contributo esaminate secondo l’ordine di arrivo e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Erogazione del contributo

Erogazione del contributo

L’erogazione del contributo avverrà in tre tranche:

–  anticipazione pari al 70% del contributo totale;

–  seconda anticipazione pari al 20% del contributo totale;

– pagamento finale commisurato all’importo riconosciuto e comunque non superiore al restante 10%.




Condividi su:

Informazioni

Responsabile Unico del Procedimento (RUP)
Dott. Domenico Muscò
-
domenico.musco@regione.calabria.it

Dipartimento
Istruzione, Formazione e Pari Opportunità
Dirigente Settore

Dott.ssa Anna Perani

Dirigente Generale
Dott.ssa Maria Francesca Gatto